L’immagine di Zaytsev, l’immagine del volley
L’immagine di Zaytsev, l’immagine del volley

L’immagine di Zaytsev, l’immagine del volley

Colpisce il post pubblicato oggi su Facebook da Ivan Zaytsev, che può essere considerato l’uomo-copertina della pallavolo italiana.
“Nonostante due anni di faticoso e lungo lavoro di marketing e ricerca sponsor non voglio e non posso rassegnarmi a quella che ormai sta diventando una certezza… i risultati sul campo, l’appeal e il vostro grandissimo ed eccezionale seguito sui miei canali social, non bastano perché non faccio parte di “certe agenzie” e per tanto gli sponsor non cercano me e anche perché non sono spinto dalle persone “giuste”.

Cosa significa? Possibile che uno dei nostri giocatori più forti di uno sport popolarissimo, uomo dall’immagine estremamente potente, ammirato e desiderato, personaggio dentro e fuori dal campo, assediato dai cacciatori di autografi per ore alla fine delle partite, ovunque, non sia conteso dalle agenzie pubblicitarie? Davvero solo pochi procuratori forti riescono a imporre i loro rappresentati non solo come giocatori ma anche come testimonial?

Un fatto che fa riflettere e che, oltre a danneggiare il giocatore, frena l’ulteriore diffusione del volley presso chi lo conosce meno, o per niente.

Intervista_con__1v4nOt7o__zaytsev_official_Nei_tg_di__RaiSportweb_di_oggi__volley

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.